• Prezzo scontato

Toscana Rosso IGT “Montesodi” 2015 - FRESCOBALDI

29,50 €
24,50 € Risparmi 5,00 €
iva inclusa

E’ un Cru nato nel 1974 e prodotto solo nelle migliori annate, con uve Sangiovese coltivate nell’omonimo vigneto. Il vigneto Montesodi, a 400 metri di altitudine, è da sempre considerato l’area migliore della tenuta per la coltivazione del Sangiovese. Ne nasce un vino intenso con grandi aromi e aristocratica lunga persistenza.

Quantità

  • DI ORIGINE ITALIANA CONTROLLATA DI ORIGINE ITALIANA CONTROLLATA
  • SPEDIZIONE CON IMBALLAGGIO DEDICATO,E DOPO €99,00 LA SPEDIZIONE E' GRATIS SPEDIZIONE CON IMBALLAGGIO DEDICATO,E DOPO €99,00 LA SPEDIZIONE E' GRATIS
  • SCELTO & DEGUSTATO DAL NOSTRO SOMMELIER SCELTO & DEGUSTATO DAL NOSTRO SOMMELIER

DENOMINAZIONE: TOSCANA IGT

VITIGNI: 100% Sangiovese

REGIONE: Toscana

GRADAZIONE: 14,5°

FORMATO: bottiglia 0,75 lt

VINIFICAZIONE: Grazie al perfetto equilibrio tra altitudine, suolo e microclima fresco e ventilato, le differenti varietà trovano le condizioni ideali per una crescita perfetta e permettono di produrre vini dal carattere armonioso e dalla forte longevità. Il Montesodi è un cru nato nel 1974 e prodotto solo nelle migliori annate, con sole uve di sangiovese coltivate nell’omonimo vigneto. A 400 metri di altitudine è infatti da sempre considerato l’area migliore della tenuta per la coltivazione della più importante e iconica varietà toscana. Lasciato maturare per circa 18 mesi in botti di rovere francese da 30 ettolitri, è vino intenso, ampio e aristocratica, lunghissima persistenza.

Nessun’altra cantina italiana può vantare la storia, il prestigio, la visione della Marchesi Frescobaldi. Una famiglia fiorentina dedita da trenta generazioni e da ben 700 anni alla produzione di grandi vini, con il costante obiettivo di essere il più prestigioso produttore toscano. Una realtà che da sempre crede nel rispetto del territorio, punta sull'eccellenza delle proprie uve, investe in comunicazione e nella professionalità delle risorse umane senza mai dimenticare il rispetto della tradizione e l’apertura alla ricerca e alla sperimentazione. Nel 1855, per primi in Toscana, piantano il cabernet sauvignon, il merlot, il pinot nero e lo chardonnay, nelle tenute di Nipozzano e di Pomino. Nel 1894 costruiscono a Pomino, località non lontana da Firenze, la prima cantina italiana capace di sfruttare la naturale gravità per il travaso dalle botti e si distinguono, nello stesso periodo, per l’introduzione del “vigneto specializzato”. Nel 1989 acquistano la tenuta di Castelgiocondo a Montalcino e nel 1995 inaugurano la Tenuta Luce della Vite a Montalcino, cui si aggiunge nel 2000 la Tenuta Conti Attems in Friuli. Ultimi luminosi progetti riguardano il controllo della Tenuta dell’Ornellaia a Bolgheri nel 2005, e nel 2011 l’inaugurazione della modernissima cantina dell’Ammiraglia in Maremma.

8007425000297

Commenti Nessun cliente per il momento.

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password